La Estrella de Panamá
Panamá,25º

18 de Oct de 2019

El Papa en Panamá

Papa Francesco chiede di non "stigmatizzare" i migranti

Il Papa assistette a ciascuna delle quattordici stazioni che simulavano la via della croce vissuta da Gesù Cristo.

Papa Francesco chiede di non "stigmatizzare" i migranti

Nel terzo giorno della Giornata Mondiale della Gioventù, è stata sviluppata la Via Crucis in cui giovani che rappresentavano persone diverse, hanno raccontato la loro prospettiva sui mali sociali che colpiscono i loro paesi.

Il Sommo Pontefice ha chiesto a Dio mentre chiedeva ai cattolici e alla popolazione di tutto il mondo, di non "stigmatizzare o condannare" i migranti costretti a lasciare i loro paesi, le loro radici, le loro famiglie e lasciare tutto indietro.

Facendo un parallelo del sacrificio della Vergine Maria, che ha saputo dire di sì, e poi si fermò ai piedi della croce, durante il momento di sofferenza che suo figlio Gesù visse nella crocifissione.

Il Papa assistette a ciascuna delle quattordici stazioni che simulavano la via della croce vissuta da Gesù Cristo.

Pochi minuti prima di chiudere la Via Crucis, i giovani con una croce sulla schiena, hanno chiesto al Santo Padre di intercedere affinché possano diventare la vera "scelta di vita" di fronte alla difficile situazione che esiste nel mondo di oggi.

Come raramente, questa volta, il Santo Padre ha seguito il protocollo, e ha letto puntualmente la lettera con il messaggio che pochi minuti prima era stato consegnato ai media.

Francesco ha detto ai giovani che ci vuole che la Chiesa sia in grado di alzarsi in piedi e promuovere una cultura che possa accogliere, proteggere, promuovere e integrare i propri figli.

Della Vergine Maria, Francesco dice che dobbiamo imparare a "ricevere e ospitare"

tutti quelli che hanno subito l'abbandono che li ha costretti a lasciare o perdere la loro terra, le loro radici, le loro famiglie e posti di lavoro. 
 
Francesco ha chiesto di "non stigmatizzare e generalizzare nella condanna più assurda e irresponsabile di identificare il migrante come portatore di malvagità sociale". 
 
Della Vergine Maria, dobbiamo imparare a stare al fianco della croce, "non con un cuore corazzato e chiuso".

Il messaggio di Francesco non si limitava ai giovani e ai migranti, ma si riferiva anche ai popoli indigeni che, nonostante proteggono l’ecosistema, sono spogliati delle loro terre, radici e cultura. 
 
Ha anche avuto un momento per parlare degli anziani per i quali ha chiesto rispetto e coraggio. 
 
Ha ricordato che sono loro che non smettono di "sostenere e accompagnare i propri figli e nipoti".
 
Traduzione di Mayella Lloyd